Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.

 

Italian (IT)
Studenti e monaci marciano per le strade di MondolkiriGli studenti scendono in strada a parlare di educazione - L’educazione è un diritto fondamentale, ma spesso nelle aree rurali della Cambogia i bambini arrivano a compiere i 6 anni senza che nessuno si sia preoccupato di iscriverli a scuola. Ad invertire questa tendenza ci pensano gli studenti stessi, che coordinati da New Humanity il 19 Agosto sono usciti per le strade di Mondolkiri e hanno preso parte ad una campagna d’iscrizione scolastica!

 

L’iniziativa è stata organizzata da New Humanity in collaborazione con il Dipartimento dell’Educazione e le autorità locali e ci hanno preso parte insegnanti, direttori scolastici, monaci e autorità. Ma i protagonisti sono stati gli studenti delle 6 scuole di Mondolkiri con cui New Humanity collabora: dai bambini di 6 anni ai ragazzi dell’ultimo anno, tutti in strada armati di striscioni e buona volontà! Gli studenti, ordinati in due file, hanno marciato per le strade esibendo striscioni con slogan sull’importanza dell’educazione. Sono entrati di casa in casa per parlare con i genitori e spiegare l’importanza di iscrivere i propri figli a scuola e spiegando come effettuare l’iscrizione. Armati di altoparlanti e casse, i ragazzi in corteo hanno anche diffuso lo spot sull’educazione realizzato dal Ministero dell’Educazione, annunciando così il loro arrivo da lontano.La maggior parte della popolazione nell’area di Mondolkiri appartiene alla minoranza Phnong e non parla la lingua Khmer, lingua ufficiale di insegnamento nelle scuole primarie. Socheat, program manager di New Humanity e anche lui appartenente alla minoranza Phnong, si è quindi offerto di fare da traduttore perché il messaggio potesse arrivare veramente a tutti.

Veasna Cheung, Program manager New Humanity

Iscriviti alla nostra newsletter

Go to top