Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.

 

Italian (IT)

RiunioneThe house of dreams: progetto per prevenzione e recupero della tossicodipendenza
Il Myanmar è il primo produttore mondiale di anfetamine ed il secondo di oppio, e la maggior parte della produzione è concentrata nello Shan State. 
Il progetto "The House of Dreams" vuole creare un centro di accoglienza per giovani con problemi di tossicodipendenza, che si inserisca in un programma più ampio di formazione di figure professionali e di prevenzione.
Ci racconta P. Enrico Fidanza, psicologo responsabile del progetto: In tutte le attività, l'anima ed il carisma del progetto devono essere cura e speranza. Nelle situazioni incontrate finora, la povertà o l'abuso di droga non sono state le condizioni più drammatiche che ci siamo trovati ad affrontare. Piuttosto, la mancanza di visione verso il futuro, l'impossibilità di immaginare un cambiamento. 

E la mancanza di speranza nella maggior parte dei casi era anche legata a una mancanza di cura: chi aiuta chi e come?

Quello che noi facciamo è una goccia molto piccola, un simbolo di cosa l'umanità può divenire in un'ottica di mutua cura. Il nome della nostra organizzazione dovrebbe diventare la promessa di una vera "nuova umanità" e ogni nuova relazione costruiamo deve diventare una "casa della speranza"

Scopri di più sul progetto

Iscriviti alla nostra newsletter

Go to top