Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.

 

Italian (IT)

Un gruppo di bambini disabili visitano lo zoo di YangonNoi ci divertiamo così…

Una delle attività introdotte recentemente nei programmi dell’associazione New Humanity, che riscuote sempre un grande successo tra i beneficiari disabili che vivono nei centri di Yangon, è la tanto attesa giornata dedicata allo svago e al divertimento.
Periodicamente, per un pomeriggio o talvolta per un’intera giornata i bambini disabili escono dall’ambiente usuale del centro, sperimentano nuove realtà ed emozioni e si misurano con ciò che non conoscono.


L’esperienza rafforza lo spirito di gruppo e permette ai beneficiari di divertirsi e imparare giocando, grazie alle idee creative dello staff di New Humanity e all’aiuto di alcune organizzazioni specializzate come KOICA (Korea International Cooperation Agency, dalla Corea del Sud).

120 bambini disabili del centro Mary Chapman, insieme a 15 membri dello staff del centro, si sono recati al parco divertimenti più famoso di Yangon, Happy World, dove hanno avuto l’occasione di assistere a uno spassoso spettacolo musicale. un gruppo di bambini disabili assiste allo spettacolo musicale presso il parco divertimenti di Yangon

I bambini del centro per disabili di Yangon (Disabled Care Centre), hanno visitato lo zoo e ammirato da vicino molti animali che la maggior parte di loro aveva visto solo sui libri o immaginato con la fantasia. 67 persone hanno partecipato alla visita, per poi dirigersi alla vicina Shwedagon Pagoda, il luogo di culto per eccellenza della capitale birmana, il simbolo del pellegrinaggio religioso di milioni di buddisti.

Infine, i beneficiari della scuola per bambini disabili (School for Disabled Children) hanno potuto visitare uno dei più grandi parchi naturali della città, il People’s Park, 65 acri di varietà diverse di alberi, piante e fiori, tra i quali i ragazzi hanno condiviso l’ebbrezza di una giornata un po’ diversa dal solito.       

 

Myo Tint - Social Program Manager - New Humanity

Go to top