Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.

 

Italian (IT)

La nostra direttrice Paese firma l'accordo con il MinisteroMyanmar, firmato l'accordo con il Ministero delle Politiche Sociali - L'8 Giugno New Humanity ha firmato l'accordo con il Ministero delle Politiche Sociali del Myanmar (Department of Social Welfare), con il quale la nostra associazione si impegna a lavorare nel Paese per il prossimo triennio. Si tratta di un grande segnale di fiducia da parte del governo e un riconoscimento dei risultati conseguiti fino ad oggi. Con l'accordo New Humanity rinnova il proprio impegno a promuovere l'educazione primaria, i diritti dei disabili, la formazione sanitaria e l'emancipazione femminile nel Paese.

Khun sale sul bus direto a YangonUn banco per Khun Kyaw Naing

Khun è un bambino di 11 anni. E' sveglio, curioso e vivace, come tutti i bambini della sua età, ma non è mai andato a scuola. Come mai? Khun è sordomuto e, come spesso accade nelle realtà rurali in Myanmar, si è dovuto scontrare con l'idea per cui un bambino sordomuto non è in grado per imparare a leggere e a scrivere.

L'abbiamo conosciuto da pochi giorni nel centro per ragazzi disabili di Phayar Phyu, in cui la madre lo aveva portato nel mese di Gennaio.

Leggi tutto...

Con la tua pizza puoi sostenere i nostri progettiTu mangi...e New Humanity cresce! - Stai organizzando una pizzata con gli amici? Vuoi regalare una cenetta romantica alla tua dolce metà? Perchè non rendere questi momenti ancora più unici unendo al piacere di una cena in compagnia l'opportunità di sostenere i nostri progetti? Vai in uno dei ristoranti convenzionati, il gruppo Ethos donerà il 10% di quello che spendi a New Humanity! Scopri subito come!

La strada verso la felicitàPrimo rapporto ONU sulla felicità - Si può misurare la felicità di un popolo semplicemente guardando al PIL o ai vari indici che tentano di misurarne il benessere? Ovviamente no, raggiunto un certo livello di benessere economico la felicità di un popolo dipende dalle scelte dei governi che favoriscano l'inclusione sociale, l'educazione, la salute e lo spirito comunitario. Il primo World Happiness Report, diffuso dall'ONU in seguito all'assemblea generale sull'Economia della Felicità, cerca di andare oltre i soliti indicatori. Scarica il report ONU sulla felicità.
Myanmar, il progetto di infrastrutturazione idrica raccontato da Ma Nan Swe - Ma Nan Swe ha 42 anni, madre di 3 figli e contadina, vive nel villaggio di Yepu, a Taunggyi. L'abbiamo conosciuta l'anno scorso, quando NH su richiesta del capo villaggio ha cominciato a lavorare a Yepu per garantire l'accesso all'acqua alla popolazione. "Siamo molto poveri e abbiamo sempre fatto fatica a soddisfare i bisogni più elementari - ci racconta Ma Nan Swe - ma la cosa per cui ho sempre sofferto di più è la mancanza d'acqua." Vai alla notizia

Il tuo aiuto può fare tanto

Iscriviti alla nostra newsletter

Scopri i nostri progetti nel mondo

Go to top