Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.

 

Italian (IT)
bambini in classeCambogia, il progetto ECCE compie 2 anni - ECCE? Ma cosa significa? ECCE è una delle tante sigle usate dalle organizzazioni internazionali e sta per "Early Childhood Care and Education", Cura ed Educazione nella prima infanzia. ECCE è anche il nome del progetto che ormai da 2 anni NH porta avanti nelle province di Kompong Chhnang e Mondolkiri, con l'obiettivo di garantire l'accesso all'educazione prescolare ai bambini delle aree rurali. Come spesso accade, i compleanni sono occasioni per tirare le somme su cosa si è fatto...così a 2 anni dall'inizio del progetto diamo uno sguardo ai risultati raggiunti e ai problemi ancora da risolvere. Vai all'articolo
Studenti e monaci marciano per le strade di MondolkiriGli studenti scendono in strada a parlare di educazione - L’educazione è un diritto fondamentale, ma spesso nelle aree rurali della Cambogia i bambini arrivano a compiere i 6 anni senza che nessuno si sia preoccupato di iscriverli a scuola. Ad invertire questa tendenza ci pensano gli studenti stessi, che coordinati da New Humanity il 19 Agosto sono usciti per le strade di Mondolkiri e hanno preso parte ad una campagna d’iscrizione scolastica! Leggi tutto...
Copertina ricercaDisabilità intellettiva in Cambogia: uno studio di New Humanity - Il 25 maggio è stato presentato a Phnom Penh la ricerca di New Humanity dal titolo "Disabilità Intellettiva nella Cambogia rurale: percezione culturale e sfide per le famiglie". La ricerca evidenzia la percezione che la società Cambogiana ha della disabilità e le sfide che un disabile, la sua famiglia e le persone che lavorano in questo settore devono affrontare. Scarica la ricerca.

Il tuo aiuto può fare tanto

Iscriviti alla nostra newsletter

Scopri i nostri progetti nel mondo

Go to top