Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.

 

Italian (IT)

Articolo

5 ANNI DI FARMER FIELD SCHOOL NEL KON LONG

Abbiamo appena ricevuto dal nostro staff in Myanmar un report relativo al programma delle Farmer Field Schools (formazioni sul campo per contadini) nel tratto di villaggi del Kon Long, nella zona di Taunggyi. Il nostro field supervisor, con la supervisione e la collaborazione dell'agronomo e della program manager portano avanti questo programma nei villaggi fin dal 2013 con il supporto di formatori esperti del dipartimento dell’agricoltura e di un community development facilitator. In questo articolo vogliamo mostrarvi i risultati di questo programma e come abbia contribuito a portare un CONCRETO BENEFICIO agli agricoltori e alle loro famiglie

 

Leggi tutto...

                                                                     

Annual Report 2018

Che anno il 2018! Ricco di soddisfazioni e ottimi risultati per il lavoro svolto nei più diversi progetti di New Humanity, che adesso siamo pronti a raccontarvi nel nostro annual report 2018. Dal Myanmar all’India, dall’ufficio in Italia a tutti i nostri sostenitori, vogliamo ringraziare chi con la sua dedizione ha reso possibile la realizzazione di progetti di sostegno ai disabili, per l’educazione, per l’agricoltura, la lotta alle tossicodipendenze, la sanità e la microfinanza. In questi mesi ci siamo già adoperati per migliorare… e adesso il lavoro continua!

New Humanity arriva in India

“Getta un seme e la terra ti porgerà un fiore”: sulla scia delle parole del grande poeta Gibran, nel 2017 New Humanity ha piantato un seme in India e oggi si iniziano a vedere i frutti di questo lavoro, portato avanti e curato con pazienza e dedizione. Siamo presenti infatti da due anni a Jaipur, una città nello stato del Rajasthan nell’India settentrionale, mediante il sostegno alla ong locale “Jeevandhan” e ai suoi specialisti in loco, coordinati dalle Missionarie dell’Immacolata con un progetto chiamato “Navchetan”. Questa parola significa “nuova consapevolezza”: è con questo spirito che operiamo nello slum di Jawaharnagar, dove le condizioni di vita sono precarie e difficili e l’attenzione delle istituzioni alle persone con disabilità non garantisce loro un adeguato standard di vita, cure o istruzione. Per migliorare la loro consapevolezza, autostima e dignità, la loro istruzione ed autonomia, continuiamo carichi di energie e armati di ottimismo una nuova avventura in questo meraviglioso Paese!

L'asilo di Ho Nar si avvicina all'apertura

Buone notizie da Ho Nar: grazie alla Fondazione Pecorari la costruzione dell’asilo è stata completata! Nelle prossime settimane verranno ultimate le rifiniture, aggiunti gli ultimi banchi. Per il 1 marzo saremo pronti per iniziare con l’apertura delle iscrizioni e delle sessioni di formazione e spiegazione per le mamme, mentre i papà si occuperanno dei giochi all’esterno, dove stanno già predisponendo lo spazio.

Gli abitanti del villaggio, da cui era partita la richiesta per la mancanza totale di servizi nell’educazione prescolare, sono molto soddisfatti e hanno continuato a contribuire con le loro forze a questo progetto, che adesso finalmente diventa realtà!

Costruzione asilo nel villaggio di Ho NarL'asilo di Ho Nar sta diventando realtà

 

Sono iniziati i lavori di costruzione di un nuovo asilo nel villaggio di Ho Nar, nella provincia di Taunggyi, in Myanmar. Gli abitanti del villaggio affiancano volontariamente la squadra di muratori, permettendo così il veloce avanzamento dei lavori che si dovrebbero concludere entro febbraio. L’intervento di costruzione è possibile grazie al finanziamento della fondazione Francesca Pecorari Onlus, che ci accompagna in Myanmar dal 2005. Stiamo inoltre continuando il lavoro di formazione dei nuovi insegnanti e grazie a questo progetto potremo garantire l’educazione a 130 bambini del villaggio fra i 3 e i 5 anni. Negli asili i bambini avranno la possibilità di imparare il birmano garantendosi così l’accesso alla scuola primaria.

Il ministro tiene un discorso in occasione dell'inaugurazioneInaugurazione delle nuove aule nel riformatorio di Kaw Hmu
Oggi abbiamo inaugurato l’edificio che ospiterà le nuove aule e la cucina nel riformatorio Nghet Aw San, di Yangon.
All’inaugurazione hanno partecipato anche il Ministro degli Affari Sociali del Myanmar (nella foto) e l’ambasciatrice italiana a Yangon.
Da un anno abbiamo infatti aperto la scuola all’interno del riformatorio, garantendo ad oggi l’istruzione a 120 ragazzi, ma gli spazi non erano sufficienti per aumentare il numero delle classi. Grazie alla costruzione delle nuove aule potremo aumentare il numero delle classi e migliorare l’offerta formativa per i ragazzi, nella consapevolezza che l’istruzione è il primo passo per il loro futuro reinserimento sociale.
Vai al progetto

Iscriviti alla nostra newsletter

Go to top