Questo sito utilizza cookie per migliorare la tua esperienza e offrire servizi in linea con le tue preferenze. Chiudendo questo banner, scorrendo questa pagina o cliccando qualunque suo elemento acconsenti all’uso dei cookie. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie vai alla sezione.

 

Italian (IT)

Il clima è chiaramente euforico.  Rimango davanti al seggio per circa una mezz’ora. Chiedo ad un ragazzo che sta partecipando alla conta collettiva: “come sta andando” ? Mi dice che su circa 550 schede scrutinate, 490 sono a favore del partito di Aung San Su Ky, 34 per quello legato alla ex giunta militare, il resto diviso tra gli altri 90 movimenti politici che si sono presentati alle elezioni . La vittoria del partito di opposizione NLD  è schiacciante! La mia soddisfazione è enorme!

 

I giorni seguenti sono carichi di emozioni. Vi èun concentrato di speranze e, allo stesso tempo, paure. I dubbi che attanagliano le persone con cui mi confronto sono generate dalla paura che i militari possano in qualche modo invalidare le elezioni, annullando di fatto, il risultato chiaro ed inconfutabile che ne e’ emerso.

 

A distanza di quattro giorni dalla chiusura dei seggi, con ragionevole certezza il risultato e’ dato per certo. Settimana prossima inizieranno i lunghi e delicate colloqui che dovrebbero avere come obiettivo l’avvio di una riconciliazione nazionale dopo 50 anni di regime militare.

In città soffia un forte vento di speranza e cambiamento. Le aspettative nei confronti del processo avviato sono altissime. Le persone hanno grande voglia di poter vivere una vita diversa, al riparo dall’arbitrio ed inefficienza dei diversi governi militari o simili che si sono succeduti nel corso di questi decenni. La sfida maggiore sarà mantener fede a queste aspettative dimostrando che i sogni hanno sempre un fondamento reale.

 

Run4Dignity: aiutaci a far correre il mondo! Regala, Riusa, Recicla...scopri come aderire

Il tuo aiuto può fare tanto

Iscriviti alla nostra newsletter

Scopri i nostri progetti nel mondo

Go to top