CAPABILITIES

CAMBOGIA, Kompong Chhnang e Kandal

Obiettivo

Assicurare educazione abambini e giovani con disabilità

Beneficiari

200 famiglie con bambini disabili

Partner

Cam To Me Onlus

Enti finanziatori

CEI; Misereor; Porticus; OBOS; Cam to Me Onlus; Fondazione PIME

Il progetto

Capabilities ha per noi molti significati. E’ un nome che racchiude le iniziali dei 3 pilastri del programma: Care (cura), Advocacy (sensibilizzazione) e Promotion (Promozione) per le persone con disabilità. Ma Capabilities in inglese vuol dire anche potenziale.
Così, anche il nostro progetto è fatto da diverse componenti tutte essenziali:

Cura: New Humanity International gestisce 5 centri diurni per bambini disabili. Ogni centro ospita tra i 15 e i 20 bambini, prevalentemente con disabilità mentali. I bambini frequentano i centri tutti i giorno dal lunedì al venerdì e hanno la possibilità di ricevere cure mediche e fisioterapiche e di essere seguiti da educatori specializzati. Anche i genitori sono coinvolti attivamente nella gestione dei centri, partecipando ai turni volontari per la gestione della cucina e per le pulizie.
Riabilitazione su base comunitaria: I bambini che non possono raggiungere i centri vengono seguiti direttamente nei villaggi, assicurando loro cure fisioterapiche, educazione primaria e cure mediche adeguate. La riabilitazione su base comunitaria, prevedendo il coinvolgimento dei parenti e dell’intera comunità in cui i ragazzi disabili vivono, è il primo passo verso una completa inclusione sociale delle persone affette da disabilità.

Advocacy: Attraverso un costante dialogo con le istituzioni e l’organizzazione di eventi nei villaggi o su più larga scala, New Humanity International promuove i diritti dei bambini disabili a livello locale e nazionale, al fine di favorire il loro accesso all’educazione e la loro completa accettazione.

Prevenzione: New Humanity International organizza incontri nei villaggi, in particolari indirizzati a giovani donne, per promuovere o la diagnosi precoce della disabilità e la prevenzione durante la gravidanza ed il puerperio.

Formazione agricola: i disabili e le loro famiglie hanno l’opportunità di seguire corsi di formazione agricola su tematiche rilevanti quali l’allevamento, la coltivazione di riso e ortaggi, la costruzione di serre. Le famiglie che frequenteranno il corso ricevono da New Humanity International il materiale per avviare l’attività e sono seguite da personale specializzato.

Dal 2015 il progetto è passato sotto la responsabilità della Diocesi di Battambang.

Il contesto

In Cambogia circa il 4,7% della popolazione convive con la disabilità e di questi si stima che più dell’85% risieda nelle zone rurali. La mancanza di strutture pubbliche e la convinzione diffusa nelle comunità rurali che la condizione di disabilità sia associata ad una maledizione divina comportano che i disabili vivano spesso in uno stato di abbandono ed isolamento.

BAMBINI CHE FREQUENTANO I CENTRI DIURNI

FAMIGLIE CHE PARTECIPANO AI TRAINING AGRICOLI

NEWS

RISPOSTA DI NEW HUMANITY ALL’EMERGENZA COVID-19

RISPOSTA DI NEW HUMANITY ALL’EMERGENZA COVID-19

Da quando il COVID-19  è arrivato anche in Myanmar e India, il nostro staff locale ha supportato i nostri beneficiari in diversi modi. La diffusione del Covid-19 non ha avuto conseguenze solo sanitarie, ma l’impatto più grande nei contesti dei nostri progetti riguarda...

leggi tutto
IL SISTEMA IDRICO DI NEW HUMANITY CI HA CAMBIATO LA VITA!

IL SISTEMA IDRICO DI NEW HUMANITY CI HA CAMBIATO LA VITA!

Mi chiamo U Ah jone. Vivo a Khun Sai, un villaggio nel tratto di Loi Mwe, nella zona rurale di Kyaing Tong. Nella mia famiglia siamo in otto: io, mia moglie e i nostri 6 figli. Voglio raccontarvi come New Humanity ha cambiato la nostra vita! Sono di etnia Li Shaw, noi...

leggi tutto
I PAESI DEI NOSTRI PROGETTI DI NUOVO IN LOCK-DOWN

I PAESI DEI NOSTRI PROGETTI DI NUOVO IN LOCK-DOWN

Purtroppo la pandemia da Covid-19 non accenna a fermarsi in Myanmar e in India, al contrario la situazione al momento sta peggiorando. In Myanmar questa settimana è iniziato un nuovo lock-down ancora più rigido nella regione di Yangon, dove abbiamo la nostra sede...

leggi tutto