SOSTEGNO A CENTRI PER PERSONE CON DISABILITÀ

MYANMAR,Yangon, Kyaing Tong e Taunggyi

Obiettivo

Riabilitazione persone con disabilità nei centri governativi

Beneficiari

649 persone con disabilità e relative famiglie, 100 operatori del settore

Partner

Dipartimento degli Affari Sociali (DSW), Fondazione Don Carlo Gnocchi

Enti finanziatori

CEI, Fondazione Don Carlo Gnocchi, Fondazione PIME, Associazione Aggiungi un Posto a Tavola

Il progetto

Questo progetto, avviato nel 2002, mira alla riabilitazione delle persone con disabilità ospitate nei centri delle città in cui operiamo. Sosteniamo il centro Phayar Phiu per bambini con disabilità a Taunggyi, il centro St Mary a Kyaing Tong e due centri governativi della città di Yangon, il centro residenziale Disabled Care Center e il centro diurno School for Disabled Children.

New Humanity non solo supporta queste realtà fornendo mensilmente i beni primari (cibo e materiale igienico), ma intende anche migliorare la qualità dei servizi forniti attraverso l’inserimento di staff qualificato nei centri e la formazione di tutto il loro staff da parte di professionisti.

Attualmente New Humanity ha messo a disposizione due fisioterapisti, un’infermiera e uno psicomotricista che si occupano di seguire direttamente i bambini con disabilità e di fornire formazione professionale allo staff dei centri.

 

Il contesto

In Myanmar soltanto il 60% della popolazione ha accesso ad infrastrutture sanitarie e la carenza di personale qualificato costituisce uno dei maggiori ostacoli all’erogazione di servizi assistenziali qualificati e rispondenti ai reali bisogni della popolazione. 

Inoltre nel Paese la disabilità è ancora vista come uno stigma sociale e una punizione divina e le persone affette da disturbi fisici o psichici sono spesso costrette a nascondersi e a vivere ai margini della società.

 

persone CON DISABILITà

centri supportati

operatori formati

NEWS

FOOD FOR MYANMAR

FOOD FOR MYANMAR

La recente crisi politica che sta attraversando il Myanmar, oltre a creare un clima di insicurezza sempre crescente, sta esacerbando le condizioni di povertà dell’intera popolazione. In un paese dove già più di 1.620.000 persone (3 persone su 10) vivevano sotto la...

leggi tutto
UNA QUESTIONE DI NUMERI

UNA QUESTIONE DI NUMERI

Cos’è successo a KENG TUNG e nei villaggi della zona nel 2020? Semplice, è una questione di numeri. E questo perché lo staff locale, nonostante le difficoltà dell’anno appena concluso, è riuscito a portare avanti progetti di infrastrutture idriche, formazione,...

leggi tutto